Nadia Saadi - I Tulipani

  

Nadia Saadi s’émerveille, dans la langue de Dante, devant les mystères de la Nature.

  

  

I Tulipani 

  

In un silenzio del mattino 

Appena uscita dai miei sogni 

Volevo già tornare indietro

 

Una giornata di riposo

E subito aprii gli occhi

Sentivo il corpo come sospeso 

Nel buio ancora indeciso

 

Ed ascoltavo felice,

 il silenzio della Voce 

Richiusi gli occhi 

alla ricerca della chiave dei sensi 

Quella che apre le porte 

della Grande pazienza

 

Davanti a me in un vaso 

Dei tulipani diritti e rossi 

C' è n'erano una decina 

Appoggio il viso

nelle mie mani imprecise

 

 

Inizio il mio gioco

Come una preghiera di viaggio

I fiori erano chiusi,

Si vedeva solo l’esterno

 

Volevo indovinare i colori interni... 

 

Certo che la Natura avrà scelto 

Un bel colore

Per il cuore di questo fiore 

enumerando gli aggettivi

Mi fermo, Sorpresa !

 

Le corolle rosse si erano sbocciate 

E girate verso il sole

il Giorno oramai illuminato

Vedevo dentro i tulipani appoggiate

Bellissime stelle Gialle ...

   

   

Avis aux lecteurs

Un texte vous a plu, il a suscité chez vous de la joie, de l'empathie, de l'intérêt, de la curiosité et vous désirez le dire à l'auteur.e ?

Entamez un dialogue : écrivez-lui à notre adresse nouveaudecameron@albiana.fr , nous lui transmettrons votre message !

   

  

Nouveautés
Decameron 2020 - Le livre
Articles les plus consultés
Article ajouté à la liste de souhaits
Product added to compare.